Logistica e WMS – Warehouse Management System

Gestisci in maniera completa e strutturata la logistica

La risposta ai bisogni dei nostri Clienti.

Gestione della logistica in modalità evoluta per ottimizzare i diversi processi in maniera sicura e veloce.

MOLTO PIÙ DI UN SEMPLICE SOFTWARE

Gestione di diverse funzionalità di logistica, a seconda delle esigenze del cliente, partendo dalla Logistica Base (soluzione elementare che gestisce una ubicazione); la Logistica Avanzata (modulo avanzato della logistica che prevede flussi organizzati in ingresso e uscita merce con la gestione di piu’ ubicazioni di magazzino, tra le quali quelle per gli articoli nuovi, l’ area clienti, la merce non conforme in ingresso, area self, ecc.); e la Logistica WMS, prodotto più articolato e completo che gestisce:
■ Anagrafica delle Ubicazioni;
■ Definizione delle aree di magazzino;
■ Gestione area SELF con operazioni e terminali radio per consentire ai clienti di prelevare il materiale autonomamente;
■ Definizione «regole» e percorsi specifici e separati per ingresso ed uscita merce;
■ Raccolta dati logistici per statistiche, monitoraggi e analisi;
■ Assegnazione automatica delle ubicazioni in base alla dimensione del materiale e alla sua classe di rotazione;
■ Notifiche email per segnalare tempestivamente anomalie nella messa a dimora e nel picking;
■ Gestione dei carrelli a supporto delle operazioni logistiche;
■ Schedulazione automatica missioni di refilling delle ubicazioni di picking o per l’area SELF partendo dalle ubicazioni di tipo “scorta”.

CARATTERISTICHE

Abbiamo pensato proprio a tutto.

La «mappatura» del magazzino avviene utilizzando una «anagrafica ubicazioni» in cui vengono indicate tutte le specificità di ciascuna ubicazione con l’obiettivo di consentire di ottimizzare i percorsi di prelievo e le modalità di stoccaggio.
Ogni operazione avviene attraverso l’utilizzo di «carrelli» codificati e con possibilità di consultazione del rispettivo contenuto in tempo reale:
■ Vanno etichettati per facilitare l’operazione di lettura e identificazione del carrello che si sta utilizzando;
■ Gestione carrello, su dispositivo radiofrequenza, con informazioni relative alla movimentazione associata e allo stato correlato;
■ Consultazione del contenuto del carrello;
■ Indirizzamento automatico in base allo stato del carrello, per la prosecuzione delle operazioni, sia per il carico che per lo scarico.

Definizione delle «regole» da utilizzare nelle fasi di:
Ingresso merce
■ Ubicazione nelle aree di scorta;
■ Ubicazione nelle aree di picking per le ubicazioni con scorta minima insufficiente o per tutte le ubicazioni al di sotto della quantità massima;
■ Ubicazione nelle aree banco e/o self.

Uscita merce
■ Percorso ottimizzato di prelievo con «picking sequence»;
■ Selezione delle «priorità» di prelievo (esempio: prima nelle aree di picking, poi nelle aree di scorta, eventualmente nelle aree «banco» e «self», etc).

Refilling
■ Percorso di prelievo da aree di scorta;
■ Separazione delle zone di ubicazione con relative priorità.

Ingresso e uscita merce – la logistica

Le fasi logistiche di ingresso merce:
1) Spunta merce;
2) Ubicazione merce;
3) Chiusura carico.

Alcune caratteristiche:
■ Il cross docking (SPE)- coordina l’entrata delle merci e le spedizioni in maniera da evitare lo stoccaggio;
■ Velocità di messa a disposizione del materiale alla vendita;
■ Algoritmi di proposta ubicazioni.

Ingresso merce – non conformità

■ Rilevazione automatica delle non conformità durante le operazioni di controllo merce;
■ Rilevazione di informazioni utili al tracciamento e alla qualificazione dei fornitori.

Le missioni di refilling possono essere gestite distintamente e automaticamente per le diverse aree del magazzino (Picking, Self, Banco).
È possibile far utilizzare al cliente specifici terminali radiofrequenza con una funzione di «vendita da area self» molto semplice e funzionale.
In alternativa lo scarico dei prodotti può avvenire in una o più postazioni fisse dedicate con l’intervento di operatori interni.
Entrambe le funzioni di vendita semplificata, richiedono di identificare il cliente mediante la lettura di una tessera.

La buona riuscita del progetto di attuazione di un software di logistica WMS richiede di:
■ Monitorare i parametri attuali di produttività;
■ Monitorarli nel tempo (confrontandoli anche con i dati storici);

Alcune tipologie di rilevazioni possibili sono:
■ Tempo di sosta del materiale all’arrivo;
■ Tempo di allocazione del materiale arrivato;
■ Qualità;
■ Tempo medio di evasione di un impegno;
■ Durata media di una missione.

Tali analisi possono essere sviluppate tramite gli strumenti di Business Intelligence.

Elettrix,
ERP Distribuzione materiale elettrico.

ALTRE SOLUZIONI

Soluzioni per architetture IT
e servizi gestiti

Innovazione e sicurezza per rispondere ai bisogni delle aziende.

Abbiamo la soluzione
gestionale su misura
per le tue esigenze.

Ricevi subito maggiori informazioni o richiedi una Demo del prodotto!
Policy Privacy.

    Quale prodotto vorresti approfondire?